domenica 28 settembre 2014

Circumnavigazione del Vallone di Santo Spirito

Sopra Roccamorice i pendii degradavano dolcemente a valle fino ad interrompersi bruscamente sul ciglio dei burroni abitati daiSanti. Salivamo la strada per il rifugio Pomilio, dove le macere dei tholos impreziosivano di storia le distese dorate dal falasco,mentre enormi greggi di pecore erano ancora solite pascolare tra le nubi, vicino alle antenne del Blockhaus. Un sentiero marcatosolcava i pratoni al di sopra del Vallone di Santo Spirito, scoprivamo nuovi spazi fino a raggiungere un affaccio sull’ancorpiù impervio Vallone dell’Orfento. Alla nostra destra ammiravamo il mare, la costa, e la presenza puntiforme di lontaneimbarcazioni, mentre la quiete del pomeriggio conferiva ancora più bellezza alla Majella.


Nessun commento:

Posta un commento